Ultime Notizie

Si elencano una serie di seminari in cui sarà data possibilità agli studenti di lasciare un eventuale curriculum e, laddove possibile, anche eventuali colloqui diretti con gli studenti.  

  • mercoledì 11 aprile  h.14.00-15.00: Olympus, ing. Ramundo Stefania ("La formazione in Endoscopia: stato dell'arte e nuove frontiere"). Gli interessati a tirocinio/tesi potranno lasciare il loro CV.
  • giovedì 12 aprile h.9.00-13.00: Siemens, ing. Luciano Mirarchi (Innovazioni tecnologiche in PET-CT)
  • mercoledì 18 aprile h.14.00-17.00 Boston Scientific 
  • giovedì 19 aprile h.9.00-13.00: Siemens, ing. Luciano Mirarchi (La RM ad alto campo : problematiche tecniche e soluzioni tecniche innovative)
  • mercoledì 2 maggio h.14.00-18.00 Johnson & Johnson (bisturi ad ultrasuoni)
  • mercoledì 16 maggio (alla Spring School di Capodistria): Medtronic Croazia (pacemaker & defibrillatori impiantabili)
  • venerdì 18 maggio: h.10.00-12.00: INAIL, Dott. Francesco Campanella (DIPARTIMENTO di MEDICINA EPIDEMIOLOGIA IGIENE DEL LAVORO ED AMBIENTALE) “Le problematiche di sicurezza in un sito di diagnostica per immagini con risonanza magnetica

Tutti i seminari sono stati inseriti nell'orario.

Si informa che l'indirizzo mail del tutor dei master in ingegneria clinica è cambiato in Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per evitare disguidi riguardo le competenze di suddetto ufficio in quanto per le questioni amministrative e di immatricolazione bisogna rivolgersi alla segreteria dei master di ateneo (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Al termine di un lungo percorso, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, nella seduta del 27 aprile u.s. ha approvato due documenti relativi al riconoscimento della figura professionale dell’ingegnere clinico e biomedico così come proposti dal Gruppo di Coordinamento delle Commissioni Ordinariali di Ingegneria Biomedica alla cui stesura ha anche contribuito la nostra Scuola di Studi Superiori in Ingegneria Clinica. In particolare, il primo documento sulla Certificazione volontaria delle competenze dell’ingegnere biomedico rientra all’interno del regolamento per l’aggiornamento delle competenze professionali degli ingegneri ed è collegato al secondo sulla Proposta per il riconoscimento dell’oggetto e dei limiti della professione dell'Ingegnere Biomedico.

Attraverso tali documenti il Consiglio Nazionale degli Ingegneri riconosce la qualifica delle competenze professionali degli iscritti, per la specifica area di specializzazione, e definisce le attività e le aree di competenza oggetto della professione dell’ingegnere clinico e biomedico; il documento stabilisce inoltre che gli Ordini Territoriali degli ingegneri avranno il compito di definire un regolamento per la certificazione di tali competenze.

Questo risultato è in piena coerenza col percorso che il DDL Lorenzin ha seguito al Senato (dove è già stato approvato) e sta seguendo alla Camera, dove si appresta ad essere discusso, e che prevede nell'ambito dell'art.8 l’istituzione di un Elenco Certificato di ingegneri clinici e biomedici iscritti agli ordini.

Our website uses cookies. By continuing we assume your consent to deploy cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information