FAQ

Domande più frequenti:

- Cosa si intende per 'esami riconosciuti'? Sono esami, che trattando tematiche già affrontate nella carriera universitaria pregressa dello studente, non devono essere ripetuti. Gli esami riconosciuti non fanno media, contano solo a livello di crediti e non vanno né frequentati né sostenuti. Per chi ha esami riconosciuti nel piano di studi, l'obbligo di frequenza si riduce proporzionalmente ai CFU che deve sostenere (p.es. se il totale dei CFU è 60 e nel piano di studi personale sono stati riconosciuti 20 CFU, l'obbligo di frequenza risulta ridotto a 20 mezze giornate di frequenza obbligatoria [30*(60-20)/60=20] )

- I corsi soprannumerari contano ai fini della frequenza obbligatoria?  I corsi soprannumerari non contanto per la frequenza, nè tantomeno le video-lezioni seguite direttamente dalla piattaforma online. Si ricorda che i master in Ingegneria clinica NON sono corsi teledidattici nè a distanza, per cui ai fini della frequenza obbligatoria fanno fede solamente le giornate in cui si seguono le lezioni frontali.

- Se ho solo 2h di lezione la mattina, soddisfo il requisito della mezza giornata? Le mezze giornate contano anche se frequentate solo per una parte.

  

Per residenze universitarie (case dello studente) con agevolazioni per reddito e per merito potete consultare: http://www.ardiss.fvg.it/contenuti.php?view=page&id=42
 

Our website uses cookies. By continuing we assume your consent to deploy cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information